Home news News
News dal mondo del vino - Go Wine
Colline di Conegliano Valdobbiadene: un altro passo verso l'Unesco Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Mercoledì 25 Novembre 2009 10:32

 

 

Il progetto di candidatura delle colline di Conegliano Valdobbiadene a Patrimonio Unesco diventa sempre più concreto. Nei giorni scorsi, infatti, la Regione Veneto ha pubblicato la delibera che formalizza il parere favorevole all’inserimento nella lista propositiva per la candidatura a Patrimonio Unesco.
Capofila del progetto è il Consorzio per la Tutela del Prosecco Conegliano Valdobbiadene che, circa un anno e mezzo fa, durante Vino in Villa, aveva lanciato la proposta, subito raccolta dal territorio. La Regione Veneto, tuttavia, aveva già riconosciuto il valore del territorio attraverso il Piano Paesaggistico di Dettaglio.

Tre, in particolare, sono gli elementi del territorio che rispondono ai requisiti richiesti per l’inserimento nella lista propositiva Unesco:

1) la presenza di un sito che testimonia un processo di civilizzazione e di cultura ancora vitale, dove la coltivazione della vite, la cui introduzione risale a più di 1000 anni fa, ha ancora un ruolo essenziale grazie anzitutto al ruolo culturale avuto dalla Scuola Enologica ( 1876) e dall’Istituto Sperimentale per la Viticoltura ( 1923);
2) La forte interazione dell’uomo con un ambiente fisico e geografico particolarmente fragile un sistema paesaggistico unico e particolarmente integro;
3) Il legame fra queste colline e alcune produzioni artistiche di indiscutibile valore universale di artisti come il Giovanni Battista Cima da Conegliano (1459 – 1518) Giovanni Bellini e Giorgione tre dei maggiori maestri del Rinascimento italiano.

Con la pubblicazione della Delibera della Regione Veneto,  si concretizza un nuovo passo verso il progetto – afferma il Direttore del Consorzio di Tutela Giancarlo VettorelloSappiamo che il lavoro è ancora lungo ma il progetto ha un grande valore. Per noi l’ottenimento del riconoscimento a Patrimonio Unesco rappresenterebbe anzitutto un modo per proteggere la bellezza di queste colline. Sarebbe inoltre uno strumento efficace per promuovere un turismo consapevole e fare capire al consumatore che il prosecco Superiore nasce solo a Conegliano Valdobbiadene. Con l’ottenimento della docg, infatti, il vino prodotto a Conegliano Valdobbiadene richiede oggi una nuova comunicazione, che faccia capire l’unicità del nostro prodotto. Vedere il luogo di produzione è il modo migliore per comunicare questa differenza.”

Il turismo, quindi, diviene un potente strumento di comunicazione. Anche di questo si parlerà il 12 dicembre nell’ambito dell’incontro DOCG: La forza del Distretto per gestire il futuro, annuale convegno del Centro Studi Distretto Conegliano Valdobbiadene. In questa sede saranno presentati, come tradizione, i numeri aggiornati sul Prosecco di Conegliano Valdobbiadene ma si parlerà anche di turismo, di strategie future per presidiare l’alta gamma, di forza competitiva del Distretto. L’incontro è aperto al pubblico.

Per informazioni:
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.   - tel. 0438 83028

 
Anteprima Moscato d'Asti e Asti 2009 Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Lunedì 23 Novembre 2009 09:43

L’Enoteca Regionale Colline del Moscato di Mango, d’intesa con l’Associazione Go Wine, promuove la prima edizione di un evento dedicato alla degustazione in anteprima dell’annata 2009 del Moscato d’Asti e dell’Asti a Mango dal 4 all'8 dicembre 2009.

Si tratta del primo frutto della vendemmia 2009, un’occasione esclusiva per conoscere sapori e carattere dei nuovi Moscati ed Asti in un week-end che chiude la stagione dell’enoturismo in Langa.

Una vera e propria anteprima che coinvolgerà in due diversi momenti la stampa specializzata ed il pubblico degli enoappassionati.

Motivo ispiratore della manifestazione – dichiara Valter Bera – presidente dell’Enoteca Regionale - è la consapevolezza di avere un grande prodotto di grande qualità e piacevolezza nella sua categoria; prodotto molto importante sul piano socio-economico per il territorio di produzione (52 comuni). Consapevolezza inoltre di avere uno straordinario territorio che non ha nulla da invidiare a quello dei vini più blasonati, territorio che viene poco usato nella comunicazione per collegarlo al vino, in particolare all’Asti Spumante”.
Fra i principali obbiettivi dei promotori, vi è quello di sensibilizzare la stampa specializzata, nonché quella del turismo, dedicando loro una giornata di  degustazione nella zona di produzione, al fine di far meglio conoscere questo vino, il suo territorio e la sua gente;

Contemporaneamente –  interviene Massimo Corrado, presidente di Go Wine – opereremo anche per  sensibilizzare il popolo degli appassionati e degli eno-turisti , dedicando loro quattro giornate di degustazione nelle quali potranno assaggiare tutti i vini, Moscato ed Asti, in abbinamento a prodotti di pasticceria”.


L’evento prevede anche un momento istituzionale che coinvolgerà tutto il mondo dell’Asti, dai produttori ed operatori diretti, alle associazioni di settore ed alle istituzioni dei vari livelli, in modo da fare delle riflessioni sullo stato attuale delle cose e quindi delle considerazioni e progetti per il futuro. Tutto questo, uniti tutti assieme,  in un clima di distensione e di armonia.

Il pubblico potrà, contestualmente, visitare  una Mostra Collettiva di Pittura  realizzata, per l’occasione, da Graziella Gallo, Umberto Bera e Umberto Sardi giovani artisti delle terre del Moscato.

L’iniziativa ha ottenuto il consenso di tutte le istituzioni del Moscato e  si svolgerà con l’appoggio e la collaborazione di Regione Piemonte, Provincia di Cuneo, Associazione Comuni del Moscato, Ente Turismo Alba Bra Langhe e Roero, Consorzio per la Tutela dell’Asti , Produttori Moscato d’Asti Associati, Ristorante Castello Mango ed RTB Rappresentanze enologiche.

 

Programma in pillole

 

Giovedì, 3 Dicembre – Ore 19.00 Momento istituzionale con saluto di benvenuto ai giornalisti delle autorità

Venerdì 4 Dicembre – Ore 9.00 – 13.00 Wine Tasting riservato ai giornalisti componenti la commissione di degustazione

Sabato 5 Dicembre - Ore 11.00/19.00 Degustazione di Moscato d’Asti ed Asti 2009 .  Aperta al pubblico

Domenica 6 Dicembre - Ore 11.00/ 19.00  Dolci Emozioni –  Il Moscato d’Asti e l’Asti  incontrano i Maestri Pasticceri. Degustazione di Moscato d’Asti ed Asti Spumante  in abbinamento alle creazioni di rinomati Laboratori Pasticceri Artigianali e di Istituti di   Arte Bianca del territorio.

Lunedì 7 e Martedì 8 Dicembre - Ore 11.00/19.00 Degustazione di Moscato d’Asti ed Asti 2009 .  Aperta al pubblico

 

Per informazioni e contatti:

Associazione Enoteca Regionale “Colline del Moscato” – Tel. 0141-89291 Fax 0141-839914 - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Associazione Go Wine – Tel. 0173/364631  Fax 0173/361147 – info@gowinet.it Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Un Premio Go Wine a Vincenzo Iaquinta Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Venerdì 20 Novembre 2009 12:16

Vincenzo Iaquinta, popolare giocatore della Juventus e della Nazionale, ha ricevuto ad Alba un premio tutto speciale, per aver segnato il primo goal del campionato per la squadra bianconera. La rete risale alla partita giocata nella prima giornata dai bianconeri contro il Chievo (e fu anche l'unico gol, vincente, della partita). Il premio è consistito in uno splendido esemplare di tartufo bianco d'Alba, offerto dall'Ente Fiera Internazionale di Alba ed in una selezione Go Wine di 24 bottiglie di Barolo dell'annata 2005. L'evento, seguito da un foltissimo pubblico, si è svolto nello splendido contesto della Chiesa di Santa Caterina, con la collaborazione della Fondazione Centro Culturale San Giuseppe, con cui Go Wine condivide iniziative in Alba legate alla solidarietà.

 
Festa del Torrone a Cremona Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Venerdì 20 Novembre 2009 12:08

Cremona ospita da oggi e fino a domenica 22 novembre l'edizione 2009 della Festa del Torrone, un appuntamento tradizionale in linea con la specialità dolciaria legata alla città lombarda.
Il "Gioco" è il tema di quest'anno: attorno ad un filo conduttore è stata programmata tutta una serie di eventi. Nella giornata di domani a Gian Marco Tognazi sarà assegnato il Torrone d'Oro (ore 15 palco di Piazza Pace), mentre alle ore 17 sono in programma gli Stati Generali delle Città del Torrone, assemblea di città italiane che si riconoscono in questo prodotto.
Per info potete consultare il sito www.festadeltorronecremona.it

 
Ad Alcamo il primo "Wine weekend" Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Giovedì 12 Novembre 2009 15:47

Tre giorni dedicati al mondo del vino, alle sue suggestioni e sensazioni ed in particolare all’Alcamo Doc, una delle Doc più diffuse nella Sicilia.

Si tratta di “Wine Weekend, Vetrina dell’Alcamo Doc”, la rassegna, alla prima edizione, che si svolgerà dal 4 al 6 dicembre prossimi ad Alcamo (Trapani), nella Sicilia Occidentale. L’evento, organizzato dal Comune di Alcamo in collaborazione con l’Associazione Strada del Vino Alcamo Doc, è dedicato agli appassionati del mondo del vino, operatori e giornalisti specializzati che vogliono trascorrere un week end alla conoscenza dell’Alcamo Doc e delle bellezze di un territorio storico a forte vocazione vitivinicola.
Durante la tre giorni, in cui protagonista sarà l’affascinante mondo di Bacco, si svolgeranno degustazioni, incontri tematici e visite guidate alle cantine più rappresentative del comprensorio. Il Castello dei Conti di Modica sarà la location delle “Wine Experience

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 Succ. > Fine >>

JPAGE_CURRENT_OF_TOTAL

Newsletter Go Wine


Vuoi essere informato sui numerosi
eventi enoturistici Go Wine?
Allora iscriviti alla newsletter

Cerca nel sito

Tutte le news




































































































Questo sito utilizza cookie per offrire agli utenti servizi e funzionalità avanzate. Per maggiori informazioni leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookie di questo sito.